Coronavirus, medico positivo va a lavorare lo stesso

Il fatto è avvenuto ad Alessandria.

coronavirus

All’ospedale di Alessandria, un medico si è recato a lavorare con la febbre, risultando successivamente positivo al Coronavirus. Secondo quanto rivelato sulle pagine del quotidiano La Stampa, si sarebbe rivolto ai colleghi del reparto di Ginecologia rassiurandoli sul fatto che fosse solo una febbre.

Photo by SJ Objio on Unsplash

LEGGI ANCHE: Il papà di Willy Monteiro Duarte: “Mio figlio non è morto invano, ha tentato di salvare un’altra vita”

L’ospedale ha avviato il protocollo anti-Covid

Ricevuta la notizia della positività al tampone del medico, l’ospedale ha fatto partire il protocollo anti-Covid, sottoponendo al tampone i colleghi del ginecologo che si era presentato al lavoro con i sintomi del Coronavirus.

In una nota ufficiale, l’Azienda Ospedaliera della città piemontese ha fatto presente l’obbligo dell’utilizzo dei Dpi finalizzato a prevenire il contagio tra pazienti e operatori, ribadendo il fatto che si sta procedendo con l’applicazione dei protocolli di sicurezza.

Nella nota si afferma inoltre che agli ingressi è prevista la misurazione della temperatura con il termoscanner e che, nei casi in cui gli operatori non dovessero seguire le indicazioni relative all’utilizzo dei Dpi all’intero dell’ospedale, l’azienda farà partire le “azioni dovute”.

LEGGI ANCHE: Positivo al Coronavirus dopo 30 giorni: i protocolli sono efficaci?