Coronavirus, posso passeggiare con il cane? E i negozi per gli animali sono aperti?

L’emergenza da Covid-19 costringe tutti a casa, tranne che per delle eccezioni: la cura di Fido e Miao è una di queste.

passeggiata con il cane
passeggiata con il cane

La gestione del cane è uno dei primi pensieri per chiunque abbia un amico a quattro zampe in giro per casa. La domanda più frequente tra chi ha un animale domestico è: «Posso uscire con il mio cane?». La risposta, decreto ministeriale alla mano, è «Si, per la gestione quotidiana delle sue esigenze fisiologiche e per i controlli veterinari».

Le direttive sui pet sono affrontate al punto 11 del vademecum disponibile sul sito del Governo, e servono a chiarire come bisogna comportarsi in questi giorni in cui la quotidianità di tutti ha subito sostanziali cambiamenti.

Cane dal veterinario
Il cane dal veterinario bisogna portarlo solo in casi non rimandabili

LEGGI ANCHE: Coronavirus a Palermo, mascherine nei distributori automatici degli ospedali

Come per la spesa, le medicine e il lavoro, gli spostamenti devono limitarsi allo stretto necessario. La gestione del cane prevede che si esca solo per comprare crocchette e generi di prima necessità. La passeggiata deve soddisfare i bisogni fisiologici dell’animale e nient’altro.

Tutto questo deve avvenire con un documento di riconoscimento e il modello per l’autocertificazione sempre in tasca (lo si può scaricare attraverso il sito del ministero dell’Interno). Lo stesso vale per i controlli dal veterinario: bisogna limitarli a quelli indispensabili per salvaguardare la salute del propri amico a quattro zampe.

Sul territorio nazionale ci sono 7.500 strutture, tra ambulatori e cliniche aperte 24 ore su 24. Il consiglio è di avvisare sempre prima di recarsi dal proprio veterinario. Le visite di routine e le vaccinazioni sono rinviate di qualche settimana. Le sale d’attesa devono disporre dei presidi per la protezione individuale e per l’igiene delle mani.

Le modalità non cambiano quando ci si deve recare a comprare il cibo: anche questo è un aspetto imprescindibile della gestione del cane. Ecco allora la risposta a un’altra domanda frequente di questi tempi: «Rimarranno aperti i negozi per animali?».

Sì, perché rientrano negli esercizi di prima necessità considerati dal decreto ministeriale. È indispensabile, comunque, tenere conto del momento quando si interagisce con Fido e Miao.
I veterinari consigliano di spazzolarli frequentemente, per impedire a parassiti e insetti di proliferare all’interno del manto. L’uso delle salviette, inoltre, al rientro dalla passeggiata, rappresenta un ottimo metodo preventivo. La regola principe è di usare il buon senso.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il modulo per gli spostamenti online.