Coronavirus, presi d’assalto i supermercati: arriva la precisazione del Governo

Palazzo Chigi ha diffuso una nota dopo la notizia dei supermercati H24 presi d’assalto.

Dopo la firma del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che ha istituito la ‘zona protetta’ valida in tutto il territorio nazionale, in molti stanno assaltando i supermercati per fare scorte di alimenti.

Alla luce di ciò, Palazzo Chigi ha diffuso questa nota:

«Il decreto del Presidente del Consiglio firmato oggi prevede la possibilità di uscire di casa per motivi strettamente legati al lavoro, alla salute e alle normali necessità, quali, per esempio, recarsi a fare la spesa. Non è prevista la chiusura dei negozi di generi alimentari, che anzi rientrano tra le categorie che possono sempre restare aperte. Non è necessario e soprattutto è contrario alle motivazioni del decreto, legate alla tutela della salute e a una maggiore protezione dalla diffusione del Covid-19, affollarsi e correre ad acquistare generi alimentari o altri beni di prima necessita’ che potranno in ogni caso essere acquistati nei prossimi giorni. Non c’è alcuna ragione di affrettarsi perché sarà garantito regolarmente l’approvvigionamento alimentare».

Si segnalano, infatti, code nei supermercati aperti 24 ore su 24, ad esempio a Palermo e Napoli. Un comportamento ansioso che si può tranquillamente evitare. Ad esempio, le merci viaggiano in tutta Italia e, quindi, gli approvvigionamenti non sono a rischio.

[wonderplugin_cond deviceinclude=”android”]

LEGGI ANCHE: Conte ha firmato il Dcpm ‘Io resto a casa’: il testo del decreto

[/wonderplugin_cond]