Coronavirus: Putin ha inviato una dose del vaccino russo a Berlusconi?

L’indiscrezione è stata lanciata da Dagospia.

Silvio Berlusconi, risultato positivo al Coronavirus settimana scorsa, si trova attualmente ricoverato al San Raffaele di Milano, in attesa della seconda fase del suo percorso di cura. Secondo Dagospia, l’ex Premier sarebbe la prima persona italiana ad aver provato il vaccino russo contro il Coronavirus. Secondo i risultati pubblicati sulla rivista Lancet, il cosiddetto vaccino Sputnik sarebbe in grado di causare una risposta immunitari (parliamo di risultati ottenuti su volontari coinvolti nella fase 1 e 2 della sperimentazione).

LEGGI ANCHE: “Il vaccino russo produce anticorpi contro il Covid-19”, l’annuncio su Lancet

Giornate decisive per Silvio Berlusconi

Di certo c’è che, come sopra accennato, queste sono giornate decisive per l’ex Cavaliere, al quale è stato diagnosticato un principio di polmonite bilaterale. Silvio Berlusconi, prossimo a spegnere 84 candeline, deve riposare.

Come riportato sempre sulle pagine di Dagospia, a sottolinearlo sarebbe stato lui stesso alle persone che lo hanno sentito nel corso di domenica 6 settembre. Non resta che attendere le informazioni dei bollettini relativi alla sua salute che vengono diramati nel corso della giornata.

Nel frattempo, nelle prime ore di lunedì 7 settembre è stata ufficializzata la positività al Covid-19 di sua figlia Marina. Come rivelato da ANSA, le sue condizioni, così come quelle del marito Maurizio Vanadia e dei due figli, sono buone.

LEGGI ANCHE: Bimbo si ammala dopo il vaccino: il padre picchia il medico