Coronavirus, Salvini: “È vero, nei laboratori cinesi si fanno esperimenti”

Le parole del leader della Lega su Facebook.

Matteo Salvini

«Non sono medico e scienziato ma ho solo pubblicato un servizio andato in onda sulla Rai, e ne pubblicheremo un altro, che parlava di un esperimento nei laboratori cinesi su virus polmonari».

Così, su Facebook, Matteo Salvini, leader della Lega, tornando sul servizio del 2015 di Tgr Leonardo.

Per l’ex vicepremier «è vero, è provato che nei laboratori cinesi si facciano esperimenti». Quindi «non sono complottista, ma non mi sembra normale e non mi tranquillizza, da cittadino e da papà, sapere che qualcuno dall’altra parte del mondo fa esperimenti per cercare per poi sconfiggere virus e portare malattia e morte».

Oltretutto, non va bene «sentirsi far lezioni da un regime come quello cinese che al mercato col topo, col pipistrello o con lo scoiattolo ha infettato il resto del mondo omettendo la verità, e questo è chiaro, di tre settimane all’OMS».

Salvini ha anche affermato di non tollerare di «sentirsi dar lezioni da qualcuno che ha sbagliato, sottovalutato e mentito e ora pensa di fare shopping con le aziende di stato sulle aziende italiane, intervenendo sulla rete telefonica per acquisire dati protetti che sono sicurezza nazionale», per cui a tutto questo «dico no».

Infine, «dallo Stato mi aspetto fermezza e rigore», ha concluso il segretario della Lega, «non è che se ci regalano un milione di mascherine gli facciamo mettere reti telefoniche in tutta Italia e gli regaliamo i dati di tutti, a casa mia no, non funziona così».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il dono dei carabinieri a un uomo in difficoltà economica.