Coronavirus, Tiziano Ferro: “Il Governo ci dica se si faranno i concerti”

Il cantante di Latina ha lanciato un appello all’esecutivo nel corso di un’intervista rilasciata a Fabio Fazio.

Il Coronavirus, come ben si sa, ha fermato diversi settori. Tra questi è possibile citare anche il settore dei concerti. In attesa di vedere come andranno le cose di qui al 4 maggio, sono diverse le voci che si stanno facendo sentire. In questo novero spicca senza dubbio quella di Tiziano Ferro che, lasciatosi ormai alle spalle il successo di Sanremo, collegandosi dalla sua casa di Los Angeles con lo studio di Che Tempo Che Fa ha lanciato un appello al Governo.

Tiziano Ferro: la polemica sui concerti

Tiziano Ferro, come la maggior parte degli ospiti dei programmi che sono rimasti in onda (il palinsesto italiano è stato letteralmente sconvolto per dare maggior spazio all’informazione sul Covid-19), si è collegato dalla sua casa di Los Angeles, dove vive con il marito Victor, con lo studio di Che Tempo Che Fa.

Nel corso dell’intervista che gli è stata fatta da Fazio, è stato toccato anche l’argomento del tour estivo del cantante di Latina. Quando il conduttore ligure gli ha chiesto lumi in merito, Ferro ha precisato che, dal momento che non ci sono indicazioni di restrizioni successive al 3 maggio, le date del tour non sono state annullate.

Tiziano Ferro

LEGGI ANCHE: Avete mai visto la casa di Tiziano Ferro? Ecco dove vive con il marito

Noi abbiamo bisogno di sapere se si possono fare concerti, abbiamo bisogno di risposte, ad oggi tecnicamente non sappiamo nulla, e lo dico per i fan che chiedono a me, ma non solo a me, a Vasco, a Cremonini, cosa sarà dei loro biglietti

Queste le parole del cantante di successi come Accetto Miracoli Sere Nere, che ha chiesto delle risposte al Governo chiamando in causa anche il contributo che il mondo della canzone italiana ha dato con l’evento social Musica che Unisce. 

Le sue richieste, mosse anche per dare risposte, hanno scatenato una forte polemica su Twitter. Diversi utenti, infatti, hanno puntato il dito contro Ferro con frasi come “Chi più ha, più vuole”. Il cantante è stato anche difeso da chi ha fatto presente la sua preoccupazione per le maestranze che lavorano dietro le quinte degli show.

LEGGI ANCHE: Il Covid-19 è nato nei laboratori di Wuhan?