Coronavirus: Valeria Marini e la verità sul tampone

La showgirl ha chiarito la sua posizione nel corso di un collegamento con Live – Non è la D’Urso.

Tra le polemiche che stanno caratterizzando gli ultimi scampoli della quarta edizione del Grande Fratello Vip c’è la questione che coinvolge Valeria Marini. Facciamo un passo indietro per capire come si sono svolte le cose. La ex di Vittorio Cecchi Gori, dopo qualche incursione per parlare con Rita Rusic, Antonella Elia e Zequlia, ha fatto il suo ingresso nella casa il 24 febbraio come vera e propria concorrente.

Attorno al 15 marzo ha iniziato a manifestare lievi sintomi che hanno portato i compagni di viaggio a chiederle se fosse o meno positiva al Coronavirus. La showgirl del Bagaglino ha rassicurato tutti affermando di aver fatto il tampone.

Queste sue dichiarazioni hanno acceso il sospetto di Selvaggia Lucarelli che, dalle colonne di TPI, ha sollevato dubbi in merito alla veridicità delle parole della showgirl per un motivo innanzitutto. Quale di preciso? Il fatto che prima del 24 febbraio non era stato neppure chiarito il quadro clinico di Mattia, il paziente 1 di Codogno. Nel corso della puntata di Live Non è la D’Urso di domenica 29 marzo, la Marini, in collegamento con lo studio della trasmissione Mediaset, ha detto la sua in merito alla vicenda.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: avevamo i respiratori in casa e lo abbiamo scoperto solo ora

Il chiarimento di Valeria Marini

In collegamento da casa sua con lo studio di Cologno, Valeria Marini ha parlato della questione del tampone, specificando di aver fatto un tampone faringeo in quanto soffre di mal di gola.

“Pensavo fosse un tampone per il Coronavirus invece era il tampone faringeo”: queste le parole della showgirl sarda che, dopo aver fatto questa dichiarazione, ha ricevuto una domanda da parte di Alba Parietti.

“Quindi non era il tampone del Coronavirus, Valeria?”: a questa domanda da parte dell’opinionista, Valeria Marini ha risposto di no. La Parietti ha chiosato affermando “Chiariamo bene Valeria, nessun corsia preferenziale”. Concludiamo facendo presente che la Marini non ha specificato se le analisi sono state effettuate presso un centro pubblico o da parte di un laboratorio privato.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Locatelli: “Dati positivi ma non allentare la presa”