Cosa è successo a Gesù nelle sue ultime 24 ore?

Dalle domande di Erode alla Passione.

Venerdì 2 aprile sarà uno dei giorni più significativi della cristianità: parliamo infatti del venerdì santo, il giorno della Passione di Cristo.

Cosa è successo di preciso durante le ultime 24 ore dell’uomo simbolo della fede cristiana? Scopriamolo nelle prossime righe.

Le ultime 24 ore di Gesù

Durante la mattina del Venerdì Santo, Gesù, come ben si sa, è stato portato davanti a Ponzio Pilato, che ha manifestato sorpresa per le sue risposte. Successivamente, per via della differente giurisdizione e dell’impossibilità per Pilato di procedere alla liberazione di un prigioonerio della Galilea, è stato mandato al cospetto del tetrarca Erode Antipa, che lo ha trattato con disprezzo e, per scherno, lo ha ricoperto con uno splendido mantello.

Gesù è stato poi rimandato da Pilato che, come tutti sanno, ha chiesto alla folla di scegliere tra lui e Barabba per quanto riguarda la liberazione di un prigioniero.

LEGGI ANCHE: Corte dei Diritti Umani: sì a Gesù e Maria nelle pubblicità

Dopo questo momento è arrivata la salita al Golgota con la croce sulle spalle, percorso che ha visto Gesù venire aiutato, su invito dei soldati romani che temevano la sua morte prima del raggiungimento del Monte Calvario.

Poco dopo è arrivata la Passione, con Maria e Giovanni testimoni, sotto la croce, di uno degli avvenimenti che hanno cambiato la storia del mondo.

LEGGI ANCHE: La giornalista Della Valle: “Non sono più lesbica grazie a Gesù”