Cosa fare quando il cane sta soffocando?

Essenziale è intervenire tempestivamente.

  • La difficoltà respiratoria non è l’unico sintomo di sofficamento del cane.
  • Quando ci si accorge che il cane sta soffocando bisogna intervenire tempestivamente.
  • La manovra di Heimlich può rivelarsi utilissima.

I nostri amici a 4 zampe fanno parte delle nostre famiglie e, parliamoci chiaro, ci cambiano la vita in meglio. Quando si chiama in causa la loro salute, è necessario rammentare l’importanza di imparare a gestire la loro salute anche in caso di emergenza. Cosa fare, per esempio, quando il cane sta soffocando? Scopriamolo nelle prossime righe!

Il cane soffoca: ecco come muoversi

Prima di capire cosa fare quando il cane sta soffocando, è doveroso comprendere i sintomi che manifesta il nostro amico in queste circostanze. Ecco quali sono i principali:

  • Difficoltà respiratorie
  • Panico
  • Tendenza a grattarsi la bocca o a strofinare il muso sul pavimento
  • Tosse
  • Salivazione accentuata

LEGGI ANCHE: Soffocato da un pezzo di mozzarella mentre mangia: Domenico muore a 12 anni

Una volta accertato il pericolo, è fondamentale prendere il controllo sul cane e aprirgli la bocca, spostando la lingua da un lato. Nel momento in cui si avverte la presenza del corpo estraneo, è necessario fare attenzione a non spingerlo ulteriormente in gola. A tal proposito, ci si può aiutare co una pinza per estararlo.

Nel momento in cui non si vede il corpo estraneo o non si riesce a raggiungerlo, è opportuno fare la manovra di Heimlich, tenendo sempre conto che l’anatomia del cane è diversa dalla nostra. Nel caso in cui si ha a che fare con un cane piccolo, la cosa giusta da fare è appoggiare la sua schiena contro il petto, lasciando che le zampe penzolino naturalmente.

A questo punto, si cerca il punto morbido e cavo sotto le costole. Dopo averlo trovato, si inizia a spingere con la nocca del pollice. Nella maggior parte dei casi, bastano tre spinte per permettere al cane di espellere da solo il corpo estraneo.

Cosa fare, invece, quando il cane è di taglia grande? Ovviamente bisogna utilizzare una tecnica diversa. Si parte sdraiando il cane e posizionandosi dietro di lui. A questo punto, si mettono le mani a pugno e, con la nocca del pollice, si spinge nell’incavo della gabbia toracica, sempre per permettere al cane di espellere autonomanente il corpo estraneo.

LEGGI ANCHE: Ecco cosa non piace a chi ha la fobia di essere toccato dagli estranei