Cosa sappiamo sul nuovo film di Checco Zalone: Tolo Tolo

Anticipazioni sul nuovo film dell’attore pugliese: sarà un altro successo straordinario al botteghino?

Un Checco Zalone da sfilata di moda, un po’ Jep Gambardella e un po’ Louis Vitton, quello che appare nella locandina ufficiale di Tolo Tolo.

Il film diretto e interpretato dall’attore pugliese che uscirà nelle sale italiane il 1 gennaio 2020 ha finalmente un suo manifesto.

Da un lato, appunto, Zalone, in occhiali da sole, bermuda bianche, camicia firmata, mocassini di lusso e soprattutto borsello di pelle; dall’altro il solito camion sovraccarico di bagagli, casse e cassoni, immagine tipo del continente africano desertico povero e alla deriva.

Il contrasto tra realtà e surrealtà zaloniana si presenta già malinconico, efficace e ovviamente comico fin dal primo frame disponibile. Un manifesto un tantino più elaborato rispetto al faccione di Zalone apparso nel poster di Quo Vado o alla terrificante locandina di Che bella giornata, con Zalone seduto in un praticello con sole che splende didascalicamente all’orizzonte.

LEGGI ANCHE: Massimo Boldi ha trovato l’amore: ecco chi è la nuova fidanzata.

Una grossa novità rispetto ai precedenti successi di Zalone è che non avremo più Gennaro Nunziante alla regia ma il comico stesso a dirigere, coadiuvato da Paolo Virzì alla sceneggiatura. Produce sempre Taodue di Pietro Valsecchi.

Set in Italia (Roma, Bari, Trieste), Malta, Marocco e Kenya. L’attesa per un nuovo record di incassi italiani sembra servita, anche se il piatto ricco pre Zalone (in dicembre escono Ficarra e Picone con Il primo natale e il Pinocchio di Garrone, oltre all’ultimo capitolo di Star Wars) potrebbe saziare parzialmente il pubblico.

Checco Zalone, nome d’arte del barese Luca Pasquale Medici, nonostante spesso si diverta a sminuire la sua cultura e preparazione ha conseguito la maturità scientifica ed è laureato in Giurisprudenza.

Oltre all’attività di attore comico bisogna ricordare che ha già pubblicato diversi album tanto che anche la colonna sonora del suo nuovo film, Tolo Tolo, è stata realizzata da lui a cominciare dalla canzone “Se t’immigra dentro il cuore” come ha raccontato in un’anticipazione.

Presente in molte edizioni di Zelig come comico, è salito alla ribalta nel 2006 grazie alla canzone Siamo una squadra fortissimi, uscita durante il campionato mondiale di calcio 2006 culminato con la vittoria dell’Italia.

Esordisce come attore nel 2009 con l’uscita del suo primo film Cado dalle nubi, seguito da Che bella giornata nel 2011; quest’ultimo raggiunse un totale di 43.475.840 euro al botteghino italiano, superando così gli incassi di un altro storico film italiano di successo, La vita è bella di Roberto Benigni, e diventando così il terzo film di sempre (dopo Avatar e Titanic) ad aver incassato maggiormente in Italia.

Nel 2013 esce il suo terzo film Sole a catinelle che con un incasso di 51.948.550 euro risulta il secondo film con i maggiori incassi in Italia dietro ad Avatar.

Il 1º gennaio 2016 esce il suo quarto film, Quo vado?, che in soli 6 giorni incassa 37.235.888 euro e che gli permette di superare anche Star Wars: Il risveglio della Forza per quanto riguarda il pubblico italiano. In totale i suoi film hanno incassato 173 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Eva Robin’s a Vieni da me: “Sto per sposarmi con una donna”.