Cosa succede dopo la morte? La risposta di un neurologo

Cosa succede dopo la morte? Le ipotesi sono tante: luce bianca, tutta la vita che scorre davanti ai nostri occhi… Ma cosa dice la scienza?

Il neurologo britannico Cameron Shaw ha esaminato la questione per studiarla razionalmente. Secondo quanto raccontato nel marzo 2017 in un’intervista alla rivista VICE, potrebbe esserci, proprio prima della morte, un fenomeno di «luce in fondo al tunnel» causato, in realtà, da una perdita di coscienza, dovuto alla mancanza di sangue che arriva al cervello.

Per quanto riguarda, poi, l’allontanamento dal proprio corpo, Cameron Shaw ha spiegato che questo fenomeno potrebbe verificarsi non in modo reale, ma perché il cervello sarebbe in grado di creare da zero un universo visivo attorno a una realtà immaginata. Insomma, soltanto una ‘banale’ illusione.

Per quanto riguarda, invece, l’ipotesi della vita che scorre davanti agli occhi, il neurologo ha affermato che questa tesi possa essere molto realistica: «In effetti, le ultime cose a cui pensiamo prima della morte sono i momenti più memorabili della nostra vita», basandosi su uno studio condotto tra sette persone dalla Hadass University di Gerusalemme e dove tutti hanno condiviso la stessa esperienza. Fonte: Gentside.com.

LEGGI ANCHE: Come pulire correttamente gli occhiali da vista?