Cotoletta alla milanese: la ricetta per preparare il celebre piatto

Come preparare uno dei grandi classici della cucina meneghina.

La cotoletta è uno dei piatti simbolo della tradizione gastronomica meneghina. Apprezzata da chi vive sotto la Madonnina ma anche da chi visita Milano come turista, ha il pro di essere facilissima da preparare in casa.

Nelle prossime righe, puoi trovare, passo dopo passo, le istruzioni da seguire per la ricetta tradizionale della cotoletta alla milanese.

LEGGI ANCHE: Polpette al sugo: la ricetta del secondo che piace a grandi e piccini

Cosa chiedere al macellaio

Prima di entrare nel vivo della ricetta completa per preparare la cotoletta alla milanese, è doveroso aprire una piccola parentesi relativa alle caratteristiche della carne da utilizzare. Quando la si chiama in causa, si intende innanzitutto la costoletta di vitello.

Quando ci si reca dal macellaio, se si ha intenzione di portare in tavola la versione tradizionale del celebre secondo di carne è bene chiedere un taglio di carne caratterizzato dalla presenza dell’osso. Per quanto riguarda l’altezza, invece, è bene orientarsi attorno ai 2 centimetri minimo.

Fondamentale è anche fare attenzione affinché la carne venga battuta a sufficienza. In questo modo, infatti, è possibile eliminare tutti i nervi. Essenziale è non esagerare. Il rischio, in questo caso, è che la costoletta non risulti sufficientemente carnosa al palato.

Dopo questa importantissima parentesi, possiamo entrare nel vivo della ricetta della vera cotoletta alla milanese.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 costolette di vitello (tagliate come sopra specificato)
  • 2 uova
  • Un etto di burro
  • Due etti di pane grattugiato
  • Sale q.b.
  • Un limone

Svolgimento

Si parte incidendo la parte esterna della costoletta. Si tratta di un passaggio da non trascurare assolutamente, in quanto fa sì che le costolette durante la cottura non si alzino. Il passo successivo prevede il fatto di passarle nella farina, facendo attenzione affinché siano completamente ricoperte.

A questo punto, bisogna dedicarsi alle uova, sbattendole in un piatto con l’aiuto di una forchetta. Una volta completato questo step, arriva il momento di prendere ogni singola fettina e di immergerla nell’uovo. Prima di tutto questo, è necessario spargere il pan grattato su un piatto. Sopra di esso vanno infatti passate le fettine preventivamente immerse nell’uovo.

In questa fase, bisogna fare molta attenzione affinché il pane grattugiato aderisca bene. Cosa si fa dopo? Si prende una padella e si fa sciogliere il burro a fuoco vivace. Non appena avrà raggiunto il punto di fusione, arriva il momento di far cuocere le cotolette 6 minuti circa per lato fino a quando non diventano ben dorate.

LEGGI ANCHE: Piadina romagnola: la ricetta classica per prepararla in casa