Covid-19 a Corleone, positivi in due matrimoni con 500 invitati

Il sindaco del comune del Paleritano ha disposto un’ordinanza restrittiva

A Corleone, a pochi chilometri da Palermo, il sindaco Nicolò Nicolosi ha deciso di chiudere le scuole e di disporre restrizioni negli orari di apertura dei locali e pub che potranno restare aperti fino alle 22.

Chiusi anche musei, parco urbano e circoli ricreativi, sospeso il mercato all’aperto. L’ordinanza sarà valida fino al 1° ottobre.

La decisione è stata presa dopo che 500 persone hanno partecipato a due matrimoni: uno si è svolto il 12 settembre e l’altro tre giorni dopo. Al primo c’erano quattro invitati poi risultati positivi al coronavirus; due al secondo. Il sindaco ha avvertito che partirà lo screening di tutti i partecipanti e tra questi ci sono anche 30 ragazzi delle scuole del Paese. Da qui la scelta – condivisa con i dirigenti scolastici – di sospendere l’attività didattica.

Inoltre, l’ordinanza del sindaco ha precisato: «Si raccomanda inoltre ai gestori dei pubblici esercizi di far rispettare la distanza interpersonale di un metro. I gestori di esercizi commerciali all’aperto e al chiuso devono adottare misure organizzative tali da consentire l’accesso con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, i vaccini cinesi potrebbero essere disponibili a novembre.