Covid-19, Bolsonaro ha deciso: niente più dati totali sulla malattia

La decisione del Governo brasiliano ha suscitato molte polemiche.

Il governo brasiliano ha deciso di non pubblicare più i dati complessivi dei contagiati e dei morti provocati dal Coronavirus nel Paese. Ci sarà solo la diffusione dei bilanci giornalieri.

Ne ha dato notizia Il Guardian, suscitando l’ira di molti critici e la reazione dura da parte delle autorità sanitarie regionali.

Secondo molti, il presidente Jair Bolsonaro ha intenzione di nascondere l’impatto del Covid-19 sulla popolazione, soprattutto dopo avere sbagliato strategia sul come contenere il virus, sminuendone spesso la portata e la pericolosità.

LEGGI ANCHE: Furto in casa di Diletta Leotta, ingente il bottino rubato.

Il Consiglio nazionale dei ministri della Salute ha affermato: «Il tentativo autoritario, insensibile, disumano e antietico di rendere invisibili i morti di Covid-19 non avrà successo».

In risposta alle critiche Bolsonaro ha detto che i dati cumulativi non riflettono l’attuale situazione nel Paese. Il Brasile, però, è il secondo Paese al mondo per numero di casi (672.846) dopo gli Stati Uniti d’America e conta ad oggi 35.930 decessi. Qui il dato dei casi e dei morti di coronavirus nel mondo.

L’ultimo bilancio parla di 904 nuove vittime nelle ultime 24 ore e 27.075 altri casi di contagio. Inoltre, i guariti sarebbero in totale 10.209.

LEGGI ANCHE: Il virologo Clementi: “La carica virale del virus è più debole”