Covid-19, Galli: “Non è logico indossare la mascherina quando siamo soli”

Le parole del direttore del Dipartimento malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano.

Massimo Galli

«Quando si è all’aperto, la mascherina bisogna averla sempre a disposizione e indossarla quando ci si avvicina ad altre persone. Bisogna che anche le regole abbiano una logica».

Così Massimo Galli, direttore del Dipartimento malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, intervenuto ad Agorà su Raitre, parlando dell’obbligo di mascherina anche all’aperto che il governo si appresterebbe ad introdurre su tutto il territorio nazionale.

L’esperto ha anche affermato che le «nuove restrizioni contro la diffusione di Covid-19» sono «assolutamente inevitabili. E mi auguro che non siano tardive, perché quello che è successo in Francia e in Spagna è sotto i nostri occhi e quello che» questi Paesi «dovranno fare di conseguenza è abbastanza deducibile. Non vorrei in nessun modo che si arrivasse a questo punto», ovvero a dovere valutare un nuovo lockdown.

coronavirus

LEGGI ANCHE: Beatrice Lorenzin positiva al Covid-19.

Guardando all’andamento delle nuove positività al coronavirus in Italia per Galli «siamo sul crinale che ci potrebbe portare a una situazione di assoluta gravità. Non possiamo chiudere le scuole, non lo vogliamo e non vorremmo trovarci nella situazione di doverlo fare. Non possiamo chiudere le attività economiche, non vogliamo farlo». Dobbiamo imparare a «convivere con il virus‘, ha ribadito l’infettivologo.

E ancora: «Noi siamo in una situazione in cui non abbiamo una malattia orfana di farmaci ma, se dovessimo fare un gioco di parole, diciamo che è ancora una malattia in affido temporaneo. Nel senso che non abbiamo una situazione di assenza di farmaci, ma non abbiamo una cura così robusta da metterci in assoluta garanzia. Quindi anche per il presidente degli Stati Uniti sono state utilizzate le cose che potevano essere utilizzate al meglio».

LEGGI ANCHE: Per chi è gratuito il vaccino anti influenzale?