Covid-19, il ministro Speranza: “Fase 2 sta andando nella direzione giusta”

Il ministro è intervenuto a DiMartedì su La7.

Il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite di DiMartedì su La7, il programma condotto da Giovanni Floris, ha affermato: «la mia impressione in queste prime ore della Fase 2 è che si sta andando nella direzione giusta».

Tuttavia, i dati relativi a queste prime ore di fase 2 «li vedremo tra qualche giorno, perché non siamo in grado di analizzarli in tempo reale nelle stesse ore, ma mi sembra che gli italiani stiano dimostrando di aver capito il rischio e stiano dimostrando responsabilità».

Poi, a proposito dell’APP, Speranza ha detto: «Dobbiamo continuare a insistere sulla app per il tracciamenti dei contatti, nel rispetto delle norme, ma questa è solo un pezzo di una strategia più ampia», aggiungendo che l’APP «ci può aiutare a tracciare più velocemente i contatti di una persona, quindi ci può aiutare, ma non è il miracolo che risolve il problema».

LEGGI ANCHE: Mascherine e guanti a terra: la denuncia degli esperti.

Il ministro ha poi affermato che «finora abbiamo consegnato più di 2 milioni di tamponi alle Regioni e altri 5 milioni li consegneremo nelle prossime settimane; siamo uno dei Paesi in Europa che ha fatto più tamponi e credo che dobbiamo insistere su questa strada».

Infine, Speranza ha annunciato di avere chiesto «più di 3 miliardi di euro nel decreto maggio, che verrà approvato questa settimana, per dare più forza al nostro Servizio sanitario». Per il ministro è necessario «rafforzare i presidi territoriali, e questo significa essere più veloci nel fare i tamponi, aumentare il numero dei servizi domiciliari dove sono i medici e gli infermieri che vanno a casa. Necessari anche pià soldi per l’area ospedaliera e questo significa più posti a tempo indeterminato nelle nostre terapie intensive».

LEGGI ANCHE: Covid-19 in Francia già a fine dicembre.