Covid-19 in Cina, il sindaco di Pechino: “Situazione estremamente grave”

Si teme per l’avvio di una seconda ondata con focolaio la capitale cinese.

A Pechino, la capitale della Cina con oltre 27 milioni di abitanti, la situazione dell’epidemia di coronavirus è «estremamente grave».

Il portavoce Xu Hejan, dopo i nuovi contagi legati al focolaio del mercato ortofrutticolo di Xinfadi saliti a 106, ha affermato che la cittù è impegnata «in una corsa contro il tempo» contro il l’infenzione. La capitale deve «essere sempre un passo avanti rispetto all’epidemia e prendere le misure più rigide, rigorose e determinate», ha aggiunto.

La capitale cinese dove vivono 21 milioni di persone ha portato la sua capacità di test a quota 90mila e l’OMS ha inviato altri esperti per seguire «da molto vicino» la situazione e l’ipotesi di una seconda ondata di contagi. Per fermare le infezioni il mercato di Xinfadi e altri quattro mercati sono stati chiusi e 28 blocchi residenziali sono stati messi in quarantena.

LEGGI ANCHE: Covid-19, aumentano i casi a Pechino.

Si è appreso che la municipalità di Pechino lancerà una campagna di ispezione e sanificazione di mercati all’ingrosso, mercati di ortaggi, ristoranti e mense estesa all’intero perimetro della capitale. I venditori e gli operatori aziendali saranno tutti sottoposti a test dell’acido nucleico. Il mercato di Hongta Tiantao, nel distretto di Xicheng a Pechino, è l’ultimo mercato locale interessato dall’emergenza sanitaria, col conseguente blocco e l’isolamento di sette comunità vicine.

In precedenza, dieci comunitù vicino al mercato alimentare orientale di Yuquan, nel distretto di Haidian, e 11 comunità vicino al mercato di Xinfadi erano state isolate, nel tentativo di frenare la diffusione del virus.

Il governo municipale ha richiesto che le persone ad alto rischio di esposizione alla Covid-19 non lascino Pechino, e coloro che sono partiti dovrebbero rivolgersi alle autoritù locali. Da ieri, lunedì 15 giugno, è vietato ai taxi di lasciare la capitale.

LEGGI ANCHE: Covid-19, il contagio può avvenire tramite le lacrime dei bambini?