Covid-19 in Veneto, picco di morti nelle ultime 24 ore: 48

Il governatore Luca Zaia non esclude il lockdown nazionale.

Luca Zaia (foto dalla pagina Facebook).

Pesante il bilancio delle vittime nel bollettino Covid-19 di oggi in Veneto: sono 48 i morti in più rispetto a ieri, per un totale di 2.643 decessi dall’inizio dell’epidemia.

Tornano a salire, dopo l’apparente frenata del fine settimana, anche i nuovi positivi, 2.763 nelle ultime 24 ore, per un dato complessivo di 8.4.255. Un balzo comunque inferiore rispetto agli aumenti giornalieri record, oltre 3.000, registrati nei giorni scorsi. I soggetti in isolamento sono 16.034 (+923).

«Un lockdown totale per il 15 novembre? Non ho sentore ma non lo trovo improbabile, se continuiamo in questo modo». Lo ha affermato il presidente del Veneto Luca Zaia, interpellato dai giornalisti.

«Non è possibile – ha continuato – che l’orchestrina del Titanic continui a suonare. Cerchiamo di portare la nave in un porto sicuro, siamo in condizioni di farlo, non affonderà, ma qualcuno non faccia festa mentre manovriamo. Da qui a domenica potrebbe accadere di tutto, valuteremo i dati quando ci sarà una proposta, al momento lo escludo, a meno che i dati nazionali non peggiorino fino al punto che anche chi è al sicuro possa essere coinvolto», ha concluso.

LEGGI ANCHE: 21enne morta di Covid-19 in Piemonte.