Covid-19, la raccomandazione di Galli: “Natale? Massimo 6 persone a tavola”

Le parole dell’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano

Massimo Galli
Massimo Galli

Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco – Università degli Studi di Milano, a proposito del Natale ai tempi del Covid-19, intervenuto ad Agorà, su Raitre, ha affermato: «se non si assumeranno tutti i tentativi di sicurezza che sono nel potere dei singoli».

Avere «il massimo possibile della prudenza nei contatti, specie con le parti più anziane della famiglia» è la regola da seguire, ha aggiunto l’esperto.

«Io faccio anche il medico – ha proseguito Galli – ho sicuramente più disponibilità e facilità di altri nel sottopormi a un tampone rapido prima di andare dalle zie novantenni. Ma faccio così: quando ci vado, ci vado tamponato».

E ancora: «Farò un Natale limitando con sofferenza i numeri» delle persone da incontrare «e articolando le relazioni familiari in maniera tale da sentirsi molto e vedersi meno».

Facendo, poi, riferimento al numero degli invitati a tavola per Galli «l’indicazione corretta sarebbe non più di 6, sicuramente non più di 10, ma sempre con le debite precauzioni. Ricordando che il ristorante o la festa in famiglia sono situazioni senza mascherina e che queste situazioni, magali parlando forte o gridando, non sono certamente le più sicure».

LEGGI ANCHE: Il ministro Francesco Boccia: “Capodanno 2021? Si festeggia a casa”