Covid-19 stronca padre, madre e il figlio noto paninaro

Il dramma è avvenuto a Lecce, in Puglia.

A Lecce uno dei più noti paninari della città pugliese, Ilia Mocka, è morto in ospedale dopo essere stato contagiato dal Covid-19.

L’uomo, 43 anni, origini albanesi, residente da anni ormai con la famiglia nel capoluogo salentino, gestiva insieme ai fratelli un camioncino di fast food lungo viale degli Studenti, nei pressi dell’ex Conservatorio Tito Schipa.

Era ricoverato al Dea dove le sue condizioni sono andate progressivamente peggiorando fino al decesso. Pochi giorni prima aveva perso entrambi i genitori anche loro stroncati dal coronavirus.

Come riportato su Lecceprima.it, i genitori avevano 63 e 72 anni. Eugeni Mocka è morto il 16 marzo, Themi il 19 e Ilia nelle scorse ore.

A Lecce i casi attuali sono 600.

LEGGI ANCHE: Lutto per Christian De Sica, è morta la sorella Emi.