Crescita record di giocatori in Italia. Nel 2016 puntati 96,1 miliardi di euro

roulette

Cresce la raccolta dei giochi nel 2016 in Italia.

Da oggi l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a messo a disposizione di tutti gli interessati una base conoscitiva istituzionale sul gioco legale in Italia, a livello nazionale e regionale.

Per il periodo 2006-2016 sono stati ricostruiti i dati nazionali per ogni categoria di gioco relativi alla Raccolta, alle Vincite, alla Spesa (ovvero alle perdite dei giocatori), agli introiti erariali e al fatturato della filiera commerciale.

Il trend emerso è che lo scorso anno l’insieme delle puntate effettuate dalla collettività dei giocatori italiani ha raggiunto i 96,1 miliardi, in aumento di 7,9 miliardi rispetto all’anno precedente.

“Anche la grande lotteria dell’azzardo non si è mai fermata in questi anni di crisi – osserva Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti – le cifre sono impressionanti del giro di affari in Italia. Tra le regioni la Lombardia è in testa alla classifica per la raccolta complessiva: 14 miliardi e 65 milioni sono stati “bruciati” nelle macchinette dai cittadini. Il gioco on-line, per esempio, è diventato il secondo segmento del mercato, superato le lotterie istantanee come il ‘Gratta e vinci’ che non può essere direttamente abbinato ad un territorio geografico e che quindi i dati delle regioni potrebbero avere dei numeri ‘veri’ diversi e ridefinire questa classifica dell’azzardo’“.