Crisi di governo, fallito il tavolo della maggioranza, Fico da Mattarella

M5S dà la colpa a Italia Viva. Italia Viva dà la colpa al MoVimento 5 Stelle.

Vito Crimi, capo politico del MoVimento 5 Stelle, ha affermato: «L’obiettivo ora è evidente, l’obiettivo era ottenere qualche poltrona in più. Non abbiamo ricevuto da Italia Viva nessun tipo di rassicurazione su Conte e abbiamo assistito anche al sindacare sui minisetri degli altri. Chi ha cominciato a mettere veti è Renzi,che ha posto davanti all’interesse del Paese l’interesse ad avere qualche poltrona in più».

Crimi, quindi, ha addossato la colpa della rottura del tavolo della maggioranza per arrivare al Conte Ter al partito fondato da Matteo Renzi.

Dal canto suo, il senatore toscano su Twitter ha affermato: «Bonafede, Mes, Scuola, Arcuri, vaccini, Alta Velocità, Anpal, reddito di cittadinanza. Su questo abbiamo registrato la rottura, non su altro. Prendiamo atto dei niet dei colleghi della ex maggioranza».

Fonti del Partito Democratico: «Renzi non rompe con Conte, ma con gli alleati». Per i dem, Matteo Renzi vuole scegliere anche i ministri degli altri partiti. Di qui la «rottura inspiegabile».

LEGGI ANCHE: Al via la lotteria degli scontrini.