Crisi di governo, sondaggio Ipsos: su il M5S e giù la Lega (ma resta sopra il 30%)

L’esito del sondaggio della società di Nando Paglioncelli e pubblicato sul Corriere della Sera.

Il Corriere della Sera ha pubblicato un sondaggio realizzato dalla società di analisi e di ricerche di mercato Ipsos di Nando Paglioncelli, realizzato tra il 26 il 29 agosto, ovvero in piena crisi di governo.

Ecco cosa è emerso:

  • Il MoVimento Cinque Stelle è salito dal 17,4 al 24,2% e si ritiene che ciò sia dovuto al comportamento del premier Giuseppe Conte, ormai percepito come un esponente – quasi leader – dei pentastellati;
  • La Lega di Matteo Salvini ha perso quattro punti: dal 35,9% di luglio al 31,8% ma resta ugualmente il partito italiano con maggiore consenso;
  • Lieve crescita per il Partito Democratico: dal 21,6% al 22,3%;
  • Sale il consenso per Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni (7,8%) che supera così Forza Italia di Silvio Berlusconi (6%).
  • Sommando le percentuali di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia il centrodestra arriva al 45,6%, mentre M5S e PD insieme totalizzano il 46,5%.

Intanto, non si è placata la tensione tra il M5S e il PD e il Presidente del consiglio incaricato ha incontrato per poco più di un’ora il capo dello Stato, Sergio Mattarella. Il colloquio non era in agenda. Successivamente, Conte ha fatto rientro a Palazzo Chigi per incontrare le delegazioni dei due partiti del ‘governo giallorosso’ in progress.

Infine, Salvini ha chiesto al Presidente della Repubblica di sciogliere le Camere e convocare le elezioni “e restituisca la parola e la dignità agli italiani“.