Cristiano Ronaldo alla Juventus? “Affronto alla povera gente”

Mentre i tifosi della Juventus sono in ansia, sperando che da un momento all’altro possa esserci l’ufficialità dell’acquisto di Cristiano Ronaldo, c’è chi critica la società bianconera.

Il portoghese, infatti, dovrebbe passare alla Juventus per una cifra non inferiore a 100 milioni di euro (o forse anche un po’ di più) e con un ingaggio da 30 milioni di euro a stagione.

Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, esponente di Liberi e Uguali, ha parlato di “gravissima ingiustizia“.

Parlando ai giornalisti, Rossi ha detto che “è intollerabile, un affronto alla povera gente, a chi vive del proprio lavoro e che ha diritto ad essere rispettato, anche in queste cose, anche in queste forme che offendono e feriscono“.

Bisognerebbe, però, ricordare a Rossi che Cristiano Ronaldo sarebbe un investimento che da subito genererebbe molti introiti alla società bianconera, che è pur sempre un’azienda privata con lo scopo ‘naturale’ di produrre profitto.

Tra l’altro, solo le voci dell’acquisto, hanno fatto guadagnare al titolo Juventus in borsa il 7,27%. Di conseguenza, più soldi ha la società piemontese, più soldi ha la proprietà e più risorse ci sono per l’intero indotto.