Cristina Roncalli: “Diceva di amare la Moric ma Favoloso stava con me”

Lui, Luigi Favoloso. Lei, Nina Moric. L’altra, Cristina Roncalli. La showgirl ha rivelato alla rivista ‘Vero’ di essere stata l’amante dell’imprenditore napoletano quando la storia con la modella croata era ancora in corso.
Una storia turbolenta, fatta anche di minacce, stando al racconto della Roncalli.

Sono stata la sua amante per 6 mesi. Quando ci siamo conosciuti – ha raccontato – lui mi ha raccontato di un rapporto in crisi (con la Moric, ndr). Mi disse che ero la sua donna ideale, e fece una serie di battute negative su Nina. Parlava di un semplice rapporto di coabitazione e si sfogava con me, criticandola anche pesantemente. Gli chiedevo perchè allora non la lasciasse. Rispose che lei stava vivendo un momento delicato. Dopo qualche mese ci dicemmo ‘ti amo’. In quel momento ho capito che tra noi poteva nascere una storia vera. Gli chiesi di uscire allo scoperto, ma lui propose di inscenare una fuga: diceva che lo avrebbe reso più popolare”.

Ma le cose andarono diversamente.

Durante la conferenza stampa del sushi bar aperto da Nina – ha rivelato – due persone lo avvicinarono per dirgli che sapevano di me. Luigi mi chiamò ironizzando e dicendo che aveva dovuto fare beneficenza affinché non uscisse la notizia. Io mi arrabbiai e gli chiesi di prendere posizione: era arrivato il momento di dire a tutti che ci eravamo innamorati. Ma lui cercò di comprare il mio silenzio intimorendomi e promettendomi soldi e reality in cambio. Fu l’ultima volta che lo sentii”.

Oggi la Roncalli chiede un confronto con Favoloso.

Custodisce un mio grande segreto – ha spiegato – che avrebbe rivelato a tutti se non fossi stata zitta. Oggi, però, non ho più paura di niente. Voglio chiedergli perché cercava i miei abbracci e i miei baci, perché mi ha accarezzato il viso mentre piangevo, perché è andata così visto che tra noi c’era un rapporto vero”.