Croissant con salmone e formaggio cremoso: la ricetta

Alla ricerca di soluzioni semplici, sfiziose e fresche, vi proponiamo una vera chicca.

Croissant con salmone e formaggio cremoso

I croissant con salmone e formaggio cremoso sono degli antipasti davvero molto buoni, oppure possono diventare il piatto principale di un bel picnic all’aria aperta. Vanno bene anche come secondo di pesce: insomma sono perfetti per qualsiasi occasione e si preparano in pochi minuti.

Seguendo quattro semplici regole, creeremo una ricetta agrodolce che stupirà tutti i nostri commensali e dall’impatto visivo notevole (il che non guasta mai). Ovviamente la farcitura può variare in base ai propri gusti, le proprie esigenze e le scelte di vita: se mettiamo delle zucchine grigliate al posto del salmone, per esempio, abbiamo un piatto vegetariano davvero originale.

Ma cominciamo a parlare dell’aspetto pratico. Prima di tutto passiamo dal supermercato per procurarci tutti gli ingredienti che ci servono. I croissant possiamo prepararli in casa o, come abbiamo fatto noi, si possono comprare già confezionati e pronti all’uso. Attenzione, però, dobbiamo comprare quelli per ricette salate.

Croissant con salmone e formaggio cremoso
La versione con aggiunta di rucola

LEGGI ANCHE: Involtini di melanzane e zucchine con speck e mozzarella: la ricetta

Vanno semplicemente tagliati a metà. A questo punto spalmiamo, senza lesinare, il formaggio spalmabile (se vogliamo, in commercio ci sono anche quelli aromatizzati alle erbe che danno un tocco in più al nostro piatto).

Dopodiché adagiamo alcune fette di salmone affumicato, anche queste le troviamo già pronte all’uso in commercio. A questo punto è arrivato il momento di spostare i nostri croissant con salmone e formaggio cremoso in una teglia, precedentemente ricoperta da un foglio di carta forno, e spennellare la superficie con del latte.

Una spolverata di sesamo nero per finire e facciamoli riscaldare a 180 gradi per cinque minuti circa. I tempi di cottura cambiano leggermente a seconda del forno: dobbiamo aspettare che siano ben dorati. Possiamo decidere di servirli ancora caldi, così da assaporare tutti i gusti ben amalgamati insieme, o aspettare che siano freddi in modo tale da apprezzare di più i vari contrasti in gioco.

LEGGI ANCHE: Le cipolle fanno bene alla digestione?