Cucciolo di pipistrello soccorso in casa. Va pazzo per il mango

pipistrello-mango

Sui pipistrelli ci sono in giro molti luoghi comuni. Sono spesso descritti come animali – sono mammiferi – pericolosi e brutti. In realtà sono creature timide e inoffensive e vivono sulla terra da ben 52 milioni di anni.

I pipistrelli, inoltre, possono divorare dalle 3000 alle 4000 zanzare a notte: insetticidi naturali che fanno così un enorme piacere all’uomo.

Da sfatare, poi, la credenza che i pipistrelli si attacchino ai capelli. Come si legge su TicinoNotizie.it, infatti, i pipistrelli “si orientano con un sofisticato sistema ‘radar’ in grado di percepire fili dello spessore di un capello, figuriamoci una chioma. Queste credenze fanno parte di un retaggio culturale ancora radicato nella gente. Purtroppo molte persone credono perfino che possano urinare in testa provocando calvizia“.

I pipistrelli, poi, non attaccano l’uomo per succhiargli il sangue ma preferiscono i bovini: “Una volta morso l’animale, il pipistrello secerne delle sostanze in modo tale che il sangue della vittima non coaguli e resti liquido, per essere poi assunto dal piccolo ‘vampiro’“.

Una premessa dovuta per un video che da una settimana sta facendo il giro sui social media, condiviso sulla pagina di Epoch Times Italia. Protagonista è un cucciolo di pipistrello soccorso in una casa che va letteralmente pazzo del mango, un frutto tra l’altro pieno di benefici per la salute.

Il video è davvero tenero e ha superato le 300mila visualizzazioni: