Cucciolo di pitbull salvato dalle fiamme diventa la mascotte dei vigili del fuoco

Potrebbe essere una di quelle storie da raccontare ai bambini prima di addormentarsi. Il protagonista è Titus, un cucciolo di pitbull salvato dalle fiamme dai vigili del fuoco.

Una storia “strappalacrime” che arriva da Newburg, nello Stato di New York.

Quando il rogo è divampato in un palazzo della periferia, Titus aveva poche settimane ed è stato tratto in salvo insieme al suo fratellino.

Sottratti dalle fiamme, i due cuccioli erano in condizioni pessime: hanno inalato fumo e subìto bruciature. I vigili del fuoco hanno fatto di tutto per salvarli, rianimandoli e sottoponendoli alle cure di specialisti.

Poi, il miracolo: Titus si è salvato. Purtroppo, però, il fratellino è morto poco dopo il recupero da parte della squadra di soccorritori. Giorno dopo giorno, Titus è guarito dalle ustioni di secondo e terzo grado. Adesso sta bene.

I vigili del fuoco hanno deciso di tenerlo con loro e adottarlo. È diventato la loro mascotte.

Stavamo domando un incendio in un palazzo di tre piani quando ci hanno detto che all’interno erano stati lasciati due cuccioli – ha raccontato Timothy Dexter, il vigile del fuoco che ha trovato Titus insieme al collega Chris Baum. Titus era nascosto sotto il letto che l’ha protetto dalle fiamme”.