Cucina mediterranea: gli abbinamenti con i vini siciliani

La scelta dei vini siciliani è una tendenza in costante aumento nel corso degli ultimi anni anche grazie ai tanti abbinamenti a cui essi si prestano con i piatti della cucina mediterranea. Puntare su un vino della Sicilia, infatti, vuol dire avere la possibilità di godersi un sorso (o anche di più) di piacere mediterraneo unico e speciale. Quello della degustazione è un momento memorabile, che non deve essere limitato al classico aperitivo in compagnia degli amici. Ogni volta che si assaporano i vini siciliani, si entra in un mondo ricco di tradizioni, di colori e di suggestioni. Non è un caso se da secoli i vini siciliani migliori giocano un ruolo di primo piano a tavola, conquistando sia gli appassionati che i neofiti; da qualche anno a questa parte, inoltre, hanno iniziato a ricoprire un posto fondamentale anche nel novero dei vini italiani che meglio rappresentano il Belpaese al di fuori dei confini nazionali.

Il Kaid Syrah

Da non perdere, per esempio, il Kaid Syrah, un vino che sin dai sorsi iniziali mette in evidenza tutta la propria qualità. Vivace e morbido, è un Sicilia Doc che proviene da un vitigno internazionale capace di adattarsi alle condizioni climatiche del territorio in maniera ideale; è consigliato per occasioni distinte.

Il Passo di Luna Bianco

Se si è alla ricerca di un vino bianco ottimo, invece, quello su cui si può puntare è un calice di Passo di Luna Bianco, un Funaro che si ottiene da vitigni autoctoni di Zibibbo e Inzolia. Un vino che si rivela per certi versi quasi sorprendente, in virtù della sua sbalorditiva sapidità da cui il palato si fa avvolgere. Se a ciò si aggiungono una freschezza e un’armonia quasi senza pari, il risultato non può che essere eccezionale. Il Passo di Luna Bianco è perfetto sia per i piatti di pesce che per quelli a base di carni bianche, ed è impreziosito da un tocco bio che certo non può stonare.

L’SP68 Rosso

Uve Nero d’Avola e Frappato sono alla base dell’SP68 Rosso, un vino che presuppone una lavorazione effettuata secondo gli standard dell’agricoltura biologica. Gradevole e giovane, è capace di coinvolgere ed è adatto a tutti i palati, riuscendo a conquistare e ad attirare. In un certo senso SP68 Rosso Arianna Occhipinti può essere ritenuto il simbolo delle terre Siciliane, ma quello che conta è che venga prodotto in assenza di interventi chimici. Un vino biologico siciliano, dunque, grazie a cui il rispetto nei confronti dell’ambiente contribuisce ed esaltare la qualità delle bottiglie. In concreto, ciò vuol dire che nei vigneti si producono, senza sostanze chimiche supplementari, uve biologiche non OGM. Ma gli standard bio vengono seguiti e rispettati anche in cantina, dal momento che la vinificazione viene effettuata in virtù di certificazioni di conformità specifiche, e solo impiegando prodotti enologici. Ecco perché gli abbinamenti con i piatti della cucina mediterranea sono facili se si punta su cantine dal profilo green.

I vini siciliani DOC

Allo stato attuale, sono poco meno di 100 milioni le bottiglie che ogni anno vengono prodotte con la denominazione Sicilia DOC, ma la tendenza è quello di un continuo aumento. Tante sono le ragioni alla base di questo successo, e tra queste merita di essere menzionata senza alcun dubbio la costanza dei produttori del posto che ormai da più di due decenni ha fatto in modo che professionisti ed enologhi esperti dedicassero le proprie attenzioni ai vini siciliani. Il Cerasuolo di Vittoria è il solo rosso DOCG di questo territorio, con vitigni di prestigio come il Frappato e il Nero d’Avola: si tratta di un vino che può vantare un sapore armonico e morbido, con un equilibrio gustativo davvero particolare.

I vini bianchi siciliani

Infine, per completare questa rassegna di vini siciliani che ben si adattano agli abbinamenti con i piatti della cucina siciliana, non può mancare una menzione per i bianchi: per esempio il Vulcano, con il suo carattere minerale intenso che esalta i crostacei e le fritture mediterranee. Si tratta di un vino Donnafugata contraddistinto da un bouquet aromatico di agrumi e mela: i riflessi dorati del suo giallo paglierino comunicano già da soli l’esclusività e il valore di questa proposta enologica.

Dove comprare i migliori vini siciliani

Per avere la possibilità di acquistare su Internet i migliori vini siciliani è sufficiente navigare sul sito web dei Fratelli Mazza, una vera e propria istituzione nel settore enologico in Sicilia. La storia di questa realtà, infatti, è iniziata addirittura nel lontano 1905. Da allora la selezione di produzioni vinicole di pregio è stata una costante, per un’attività sempre finalizzata alla scoperta e alla promozione delle eccellenze locali. Oggi Fratelli Mazza non punta solo al mercato nazionale ma anche a quello internazionale, non avendo mai perso la passione per il vino più autentico.