Anziano maltrattato per 11 anni per intascarsi la pensione

Un anziano di 85 anni è stato segregato in casa e costretto per 11 anni a subire maltrattamenti raccapriccianti.

Come riportato da Repubblica.it, il fattaccio è avvenuto a Roccavione, in provincia di Cuneo, dove un ex contadino è stato sequestrato da tre conoscenti.

Quest’ultimi, arrestati dai Carabinieri, su richiesta emessa dal GIP del Tribunale di Cuneo, Alberto Boetti, adesso dovranno rispondere di sequestro di persona, maltrattamenti e lesioni.

Stando a quanto ricostruito dall’Arma, i tre fratelli si erano stabiliti a casa dell’85enne nel 2006 dopo che l’anziano era stato colpito da un ictus.

Invece di prendersi cura di lui, i tre, per intascarsi la pensione (circa 1.200 euro) lo hanno vessato in ogni modo.

Nessuno, per 11 lunghi anni, si è accorto di quanto succedeva nella casa del pover’uomo.

L’anziano è stato trovato malnutrito, in pessime condizioni igieniche e sui polsi i segni del lacci con cui veniva legato al letto.

In un mese di indagini – con controlli e appostamenti – i Carabinieri hanno scoperto le atrocità commesse dai tre fratelli.

Gli arrestati sono S.F. e B.F, entrambi pregiudicati di 45 e 50 anni, e la sorella incensurata.

Ora si trovano reclusi nelle case circondariali di Cuneo e di Torino.