Da senzatetto eroinomane a ricco imprenditore di frullati salutari

Khalil Rafati, prima e dopo

Quando la voglia di riscatto vince su tutto.

Abbattendo ogni limite. Khalil Rafati né è un esempio: 46 anni, dipendente dell’eroina è riuscito a riscoprire la vita diventando un imprenditore di successo.

Sino a qualche tempo fa l’uomo – nato in Ohio da madre ebrea polacca e padre musulmano -, cercava di sopravvivere nei sobborghi di Los Angeles.

Senzatetto, trascorreva il suo tempo in maniera dissoluta facendo uso di droghe leggere ma anche pesanti: dalla marijuana è passato all’ecstasy e ketamina, sino ad arrivare all’eroina.

Finito in overdose durante una festa, i medici sono riusciti a strapparlo alla morte. Da qui, la decisione di dare una svolta alla sua vita con una bella “rivoluzione“.

Dopo essersi disintossicato, ha deciso di fondare un centro di recupero per tossicodipendenti. Per fare seguire loro una dieta sana ed equilibrata ha iniziato a preparare frullati di frutta.

In poco tempo, complice qualche colpo di fortuna, ha inaugurato una catena di juice bar riscuotendo un gran successo.

Oggi è amministratore della SunLife Organics“, azienda di punta nel settore.