Da vano motore a rifugio per scoiattoli: la straordinaria scoperta in auto (VIDEO)

È accaduto negli Stati Uniti. Ad accorgersi di quanto stava avvenendo è stata la moglie del proprietario del veicolo.

È stata una vera e propria sorpresa, difficile persino da raccontare. Da vano motore a rifugio per scoiattoli: candid camera o fatto vero? Nulla di più reale. È successo qualche mese fa negli Stati Uniti ma la notizia continua a fare il giro del mondo, destando scalpore. E stimolando la curiosità degli appassionati di animali. Ma andiamo con ordine.

Holly Persic, la donna che ha portato alla luce la bizzarra vicenda, non è convinta dall’odore strano prodotto dal motore del SUV posseduto insieme al marito. E decide di chiedere a quest’ultimo di dare un’occhiata. L’uomo, preoccupato dalla richiesta avanzata dalla moglie, decide quindi di aprire il cofano per vedere se c’era qualcosa che non andasse negli ingranaggi del motore. Il momento sorpresa arriva proprio in quell’istante.

LEGGI ANCHE: Picnic con l’orso selvatico: amore per la natura o inutile rischio? (VIDEO)

La coppia, si ritrova davanti uno scenario difficile da immaginare: il vano motore era stato trasformato in un vero e proprio rifugio per scoiattoli. In effetti, non meno di 200 noci e tantissimi mucchetti d’erba erano stati immagazzinati nel cofano dell’auto dei Persic da uno o più roditori, probabilmente in previsione del successivo inverno. Insomma, da auto a dispensa per animali è un attimo.

Le noci sono state trovate dappertutto, sotto la batteria, vicino al radiatore, come confermato dalla coppia che ha fatto sapere, inoltre, come «i dadi sul blocco motore fossero neri e puzzassero come se fossero stati arrostiti». Ecco spiegato l’odore di bruciato sprigionato dall’automobile. Senza conseguenze particolari, in ogni caso.

La coppia, infatti. ha impiegato più di un’ora per ripulire tutto. Fortunatamente, gli scoiattoli non hanno danneggiato il motore del veicolo. Probabilmente i roditori hanno costruito ‘casa’ abbastanza rapidamente, ma nessuno si era accorto di nulla. Tutto è bene quel che finisce bene. Solo una storia nuova da raccontare per marito e moglie, magari tra una risata e l’altra.