Dal Viminale in arrivo un milione di euro per stanare i canili lager

A coordinare le operazioni saranno Prefettura e Regione. Ecco le Regioni interessate dal provvedimento.

Tempi duri per chi maltratta o uccide gli animali. Dal Ministero dell’Interno sono in arrivo, infatti, delle misure per contrastare questi terribili fenomeni su diversi fronti.

Prima di tutto è stata stanziata la somma di un milione di euro per stanare canili e gattili irregolari. In particolare il Ministero ha deciso di passare sotto la sua lente d’ingrandimento le nove regioni italiane che presentano il maggior numero di ricoveri per animali. Si tratta di 787 strutture così suddivise: 175 in Puglia, 114 in Campania, 94 in Lombardia, 80 nel Lazio, 77 in Piemonte, 70 in Toscana, 60 in Emilia Romagna, 58 nelle Marche e 57 in Sicilia.

Il milione in questione sarà messo a disposizione delle Prefetture per effettuare i controlli a caccia di canili e gattili lager.

I lavori saranno coordinati anche dalle singole Regioni mentre i soldi potranno essere investiti per coprire gli straordinari di quegli agenti di Polizia locale che effettueranno i controlli, per acquistare mezzi e attrezzature ad hoc, ma anche per assumere nuovo personale a tempo determinato da destinare al rastrellamento. Il tutto durerà sei mesi e il milione sarà così ripartito: per la Puglia sono messi a disposizione 222.930 euro, per la Campania 145.223, per la Lombardia 119.745, per il Lazio 101.911, per il Piemonte 98.089, per la Toscana 89.172, per l’Emilia Romagna 76.434, per le Marche 73.885, per la Sicilia 72.611.

Ma non è tutto. Nelle intenzioni del Ministro Matteo Salvini c’è un disegno di legge che raddoppi le pene per chi maltratta o uccide gli animali e che impedisca di esercitare la professione a quei veterinari, addestratori o allevatori che nell’esercizio della loro attività compiano atti contro gli animali.

Leggi anche: gatto guarda nello smartphone l’amico che non c’è più.