De Sica contro De Laurentiis e il suo nuovo cinepanettone

De Sica, Boldi e De Laurentiis hanno fatto la storia del cinepanettone. Per anni sono stati il trio perfetto, la premiata ditta che garantiva incassi record ai botteghini nel periodo natalizio. Che piacciano o meno, sono stati un successo soprattutto a cavallo fra gli anni Novanta e Duemila.

Un sodalizio che ad un certo punto si è sciolto, ma senza rancori. Tant’è che lo stesso Christian De Sica si è sempre dichiarato disponibile per una reunion.

Ma non gli è andato giù il nuovo ‘prodotto’ natalizio della FilmAuro di De Laurentiis dal titolo ‘Super Vacanze di Natale’.

Si tratta di un collage degli spezzoni migliori dei cinepanettoni andati in sala in tutti questi anni.

Scene scelte da Paolo Ruffini senza interpellare nessun altro. E l’attore non ha gradito.

Tant’è che, attraverso le pagine del settimanale ‘Chi’ ha bacchettato la scelta del produttore.

Ci sono rimasto male – ha dichiarato – perché Aurelio (De Laurentiis, ndr) neanche ci ha avvertito, dopo 32 anni poteva dircelo. Io non ho neanche visto il film perché è proprio una sciocchezza, quegli spezzoni si possono vedere gratis su youtube, basta digitare ‘the best of Christian De Sica’ o ‘the best of Massimo Boldi’”.

È stato fatto con film vecchi – ha chiosato l’attore – e ho sempre detto che, se ci fosse stata una buona idea avremmo potuto tornare insieme. Ma così, senza dircelo, ha fatto una sciocchezza. Poteva chiedercelo. Gli avremmo detto di no”.

E forse è proprio per questo ‘no’ che non sono stati interpellati.