Deragliato Frecciarossa a Lodi: il bilancio definitivo dell’incidente

Lo ha comunicato l’assessore regionale Giulio Gallera.

È stato comunicato dall’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, il bilancio definitivo del deragliamento del Frecciarossa, avvenuto alle 5.35 di stamattina, giovedì 6 febbraio, all’altezza di Ospedaletto Lodigiano, a Cascina Griona, in Lombardia.

«Due persone decedute, 31 feriti. Di questi 4 ricoverati in codice giallo a Lodi (2), Cremona e Pavia, e 27 in codice verde negli ospedali di Lodi (8), Melegnano (4), Crema (3), Humanitas (3), Codogno (2), Piacenza (3) e Castel San Giovanni (4)».

L’assessore ha aggiunto: «Straordinaria la capacità di intervento e di coordinamento dell’Azienda Regionale per l’Emergenza Urgenza (AREU) di Regione Lombardia che ha messo immediatamente in campo l’attività di Consolle Maxiemergenza, 2 elicotteri dotati di dispositivi per il volo notturno, 2 automediche, 12 ambulanze e 1 veicolo da 9 posti. Ringrazio tutti gli operatori e i volontari intervenuti con grande tempestività e professionalità».

LEGGI ANCHE: Strage di cristiani in Congo, uccise 36 persone con il machete.

Si è appreso poi che la scorsa notte, nel tratto interessato dall’incidente del Treno Frecciarossa 9595, sono stati effettuati dei lavori di manutenzione che hanno riguardato solo la manutenzione dell’azionamento dello scambio, mentre non è stato toccato nulla rispetto al binario.

Le Ferrovie dello Stato hanno espresso cordoglio «per il decesso dei due colleghi macchinisti. Il Gruppo FS Italiane è vicino ai familiari dei colleghi offrendo il massimo supporto a loro e a tutte le persone coinvolte nell’incidente di stamattina».

Su Twitter Matteo Renzi ha scritto: «Chi prende il frecciarossa quasi tutti i giorni si domanda come possa essere accaduto. Ma adesso, prima di tutto, solo le condoglianze alle famiglie e il grazie ai soccorritori».

Infine, il prefetto di Lodi, Marcello Cardona, commentando il deragliamento a Sky Tg 24, ha detto: «Poteva essere una carneficina».

LEGGI ANCHE: Lo conosci il linguaggio segreto degli assistenti di volo?