Detenuto ingoia 4 cellulari per portarli in cella: scoperto dagli agenti

cellulari-ingoiati

Chissà quanto sarà stato doloroso il tentativo di un detenuto siciliano di fare passare inosservati ai controlli quattro micro cellulari.

Sì, perché l’uomo, originario di Agrigento, iniziali S.G., li ha ingoiati prima di entrare in carcere a Trapani.

Il 50enne, però, come riportato dal Giornale di Sicilia, è stato scoperto dagli agenti di guardia.

micro-cellulare

Il detenuto, nel dettaglio, ha ingoiato i cosiddetti tiny phone, che misurano 5,2 centimetri per 2, individuati grazie al manta ray (rilevatore di telefoni cellulari).

I dispositivi erano presenti nell’addome del 50enne (condannato per reati di furto, ricettazione, truffa e altro e resterà in cella fino al 2014).

L’uomo è stato messo precauzionalmente in isolamento.

Tra fine dello scorso anno ad oggi sono stati 9 i cellulari ritrovati dagli agenti nel carcere nel corso di perquisizioni nelle celle.