Di cosa è accusato il figlio di Beppe Grillo?

Il ragazzo e alcuni suoi amici sono indagati dalla procura di Tempio Pausania

  • Ciro Grillo, figlio del fondatore del M5S, è accusato di stupro.
  • Il ragazzo e alcuni suoi amici sono indagati dalla procura di Tempio Pausania per violenza sessuale di gruppo.
  • Il garante del M5S si è recentemente espresso in difesa del ragazzo con un video sui social.

Ciro Grillo e tre suoi amici sono indagati per presunta violenza sessuale di gruppo su una modella scandinava. I fatti, risalenti al 2019, sono avvenuti nell’abitazione di Porto Cervo del garante del M5S. Ciro Grillo, che è stato sottoposto a un interrogatorio settimana scorsa, si è sempre difeso parlando di rapporti sessuali consenzienti.

Il video di Beppe Grillo e la risposta dei genitori della ragazza

Il comico fondatore e garante del Movimento 5 Stelle si è espresso in merito alla vicenda con un video social che ha destato non poche polemiche. In poco più di un minuto e mezzo di filmato, Grillo ribadisce l’innocenza del figlio, si chiede come mai, se stupratore, non è stato arrestato e invita gli inquirenti ad arrestare lui piuttosto che Ciro, definendo lui e i suoi amici “Quattro c….. e non 4 stupratori”.

LEGGI ANCHE: Beppe Grillo difende il figlio: “Nessuno stupro, arrestate me”

Al video in questione, criticato, tra le varie voci, anche da Maria Elena Boschi, hanno risposto i genitori della giovane modella. Tramite il loro legale, Giulia Bongiorno, con una dichiarazione ad Adnkronos hanno parlato di “farsa ripugnante”, affermando di essere distrutti.

LEGGI ANCHE: “Fabrizio Corona è arrabbiato come una bestia”, parla il suo avvocato