Di cosa è morto Padre Pio?

Il frate è spirato nella notte tra il 22 e il 23 settembre 1968.

Nella notte tra il 22 e il 23 settembre 1968, è venuto a mancare Padre Pio da Pietrelcina. Di cosa è morto uno dei santi più amati del mondo cattolico?

Padre Pio: cosa è successo la notte della sua morte

A fornire informazioni sulla sera della morte di Padre Pio ci ha pensato Pio Miscio, infermiere ai tempi in forze presso la Casa Sollievo. Come si può leggere sul sito Aleteia.org, attorno alle due della notte sopra citata nella cella del Santo erano presenti il Dottor Sala, suo medico curante, il padre superiore e alcuni frati che vivevano presso il convento.

LEGGI ANCHE: Alice ed Ellen Kessler: “Vogliamo che le nostre ceneri vengano mischiate”

Padre Pio si trovava seduto sulla sua poltrona, pallido in volto e con il respiro palesemente affannato. Come riferito da Pio Miscio, il Dottor Scarale mise la maschera dell’ossigeno sul volto del frate dopo avergli tolto il sondino di alimentazione che passava dal naso.

Intervistato davanti ai microfoni di Padre Pio TV, Miscio ha affermato che, a un certo punto, il frate è svenuto e che prima di perdere i sensi ha pronunciato più volte le parole “Gesù Maria”. Sempre secondo quanto riferito da Miscio, Scarale avrebbe provato più volte a rianimare il religioso, ma senza riuscirci.

Miscio ha specificato che, intercettato da un giornalista mentre tornava in ospedale dove era di turno, non è riuscito a rispondere e ha anzi affermato di non riuscire in quel momento a pensare a niente.

LEGGI ANCHE: Fabrizio Corona: “Io come Padre Pio”