Di Maio: “Mi ha chiamato Renzi, mi ha informato di questa scissione”

Il leader del MoVimento Cinque Stelle ha informato su una telefonata ricevuta dal senatore toscano.

Luigi Di Maio non poteva non commentare l’addio di Matteo Renzi al Partito Democratico durante l’assemblea dei gruppi del MoVimento Cinque Stelle.

Il ministro degli Esteri, infatti, ha affermato di essere stato chiamato al telefono dal senatore toscano: “Mi ha informato di questa scissione. A Renzi ho detto che di ‘Matteo’ che ogni giorno creava tensioni nel Governo ne abbiamo già avuto uno. Ne abbiamo abbastanza. Una cosa è certa: io non tollererò tensioni di alcun tipo. Bisogna lavorare solo per gli italiani“.

E ancora: “Non gioiamo delle scissioni degli altri ma è chiaro che mentre il Pd si frammenta noi rimaniamo l’unico polo alternativo nel panorama politico italiano, e se facciamo le cose dette gli italiani ci daranno fiducia“.

Di Maio, cambiando argomento, ha anche dichiarato che “il taglio dei parlamentari va fatto entro la seconda settimana di ottobre. Non oltre. È uno di quei provvedimenti che va approvato subito. Intanto si tagliano parlamentari e poi si procede con legge elettorale“.

Infine, a proposito della legge di Bilancio, il leader del M5S ha detto: “Entro la fine di settembre dobbiamo avere una programmazione chiara di quello che vogliamo portare in legge di Bilancio. Disinnescare le clausole di salvaguardia è il punto di partenza, in mezzo c’è il taglio del cuneo fiscale e gli investimenti green. Dobbiamo fare delle scelte coraggiose“.

Qui, invece, le dichiarazioni di Pierluigi Bersani.

Leggi anche: Matteo Renzi da Bruno Vespa: “Ecco come si chiamerà il nuovo partito”.