Diego ha salvato la sua specie. Come? Provate a immaginare…

Diego è il nome di una tartaruga delle Galapagos che ha salvato la sua specie dall’estinzione con il metodo più naturale che ci sia.

Diego è il nome di una tartaruga delle Galapagos che ha salvato la sua specie dall’estinzione facendo tanto sesso.

Questo rettile, infatti, ha oltre 100 anni e ha generato circa 800 discendenti.

Vive sull’isola di Española, nelle isole Galapagos, a circa 1.000 chilometri di distanza dalla costa occidentale dell’America del Sud.

Washington Tapia, specialista della conservazione delle tartarughe nel Parco Nazionale delle Galapagos, ha affermato: “È un riproduttore maschile molto attivo sessualmente. Ha contribuito enormemente al ripopolamento dell’isola“.

Diego è un chelonoidis hoodensis, una specie di tartaruga delle Galapagos che si trova in natura solo a Española. 50 anni fa c’erano solo due maschi e 12 femmine, così Diego è stato trasferito nella vicina isola di Santa Cruz dallo zoo di San Diego e lì si è impegnato a salvare la sua specie.

Il mondo sta vivendo un annientamento biologico delle sue specie animali per mano degli esseri umani.

Il tasso di estinzione si sta verificando a un ritmo allarmante. Fino a 200 specie di piante, insetti, uccelli e mammiferi vengono dichiarati scomparsi dal Pianeta ogni 24 ore.

Popolazioni di pesci, uccelli, mammiferi, anfibi e rettili sono diminuite del 58% tra il 1970 e il 2012, secondo una ricerca pubblicata nella rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

Andrew Knight, professore presso l’Università di Winchester (Regno Unito), ha dichiarato all’UNILAD: “Un evento di estinzione di massa è uno in cui oltre il 50% di tutte le specie si sono estinte. La più grande tragedia del nostro tempo è che stiamo spazzando via tutte le altre specie con cui condividiamo il pianeta“.

Ci sono state cinque precedenti estinzioni di massa ma stavolta è diverso, come spiegato da Sailesh Rao, direttore esecutivo di Climate Healers: “Nessun altro evento di estinzione in passato è stato causato da una sola specie. Siamo l’unica specie che sta distruggendo il pianeta. Stiamo perdendo un altro tre percento [di specie] all’anno. Continuando così, entro il 2026, il tasso sarà del 100%“.

È tempo, quindi, che noi esseri umani facciamo qualcosa per evitare il peggio: dobbiamo prenderci cura del nostro pianeta anziché distruggerlo.

Prendiamo come esempio Diego, un soldato che ha salvato la sua specie.

Leggi anche: È l’uomo più anziano di Inghilterra. Ecco il suo consiglio per i giovani.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: