Don Mazzi operato per un carcinoma alla testa: ecco come sta

Il noto sacerdote è stato operato a Vicenza. Ora sta bene e già pensa ai prossimi progetti.

Momenti di apprensione per la salute di don Antonio Mazzi. Il fondatore di ‘Exodus’, infatti, è ritornato in ospedale a Vicenza per un delicatissimo intervento: gli è stato rimosso un carcinoma alla testa. A dare la notizia è stato ‘Il Giornale di Vicenza’ al quale il battagliero sacerdote ha anche rilasciato una dichiarazione poco dopo essere uscito dalla sala operatoria.

Qui mi trovo troppo bene – ha detto don Mazzi – e ho sempre trovato assistenza e tanta disponibilità. L’ospedale non è solo un luogo in cui serve professionalità, ci deve essere anche umanità. Nei grandi ospedali c’è tanta professionalità, ma magari non quell’umanità che per alcune malattie è ancora più preziosa. E a Santorso trovo proprio questa componente umana”.

Don Mazzi (che a novembre spegnerà 90 candeline) era già stato ricoverato al Santorso di Vicenza per problemi legati al cuore e alla prostata. Ma, come aveva dichiarato tempo fa al portale ‘Vita’, “voglia di morire proprio non ne ho, poi naturalmente non sta a me decidere”.

Ora don Mazzi si sta riprendendo, ma già pensa al suo prossimo impegno importante, la nuova sede milanese di ‘Educatori senza frontiere’. A realizzare il progetto ci penserà l’architetto Luisa Fontana, mentre lui si sta già ingegnando per trovare i 10milioni di euro che serviranno per la sua costruzione.

Leggi anche: Io e te, suona il telefono in diretta e Diaco si arrabbia.