Donald Trump e la ‘scappatella’ da 130mila dollari con una pornostar

Dacci il nostro scandalo sessuale quotidiano. Ed è arrivato puntuale. I protagonisti sono il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la pornostar Stormy Daniels, all’anagrafe Stephanie Clifford.

A diffondere la notizia è stato il ‘Wall Street Journal’ che ha raccontato di un rapporto sessuale fra i due consumatosi nel luglio del 2006 (un anno dopo il matrimonio con Melania) durante il torneo di golf per celebrità a Lake Tahoe.

Ma lo ‘scandalo’ non sarebbe la scappatella, bensì (sempre secondo quanto riportato dall’autorevole giornale) la somma di 130mila dollari con cui Michael Cohen il capo dei legali della ‘Trump Organization’ comprò il silenzio della pornostar ad un mese dalla elezione a Presidente.

Ovviamente dalla Casa Bianca è arrivata la secca smentita.

Queste sono storie vecchie e riciclate che sono già state pubblicate e con forza smentite prima delle elezioni. Si tratta di una storia che è stata già negata da tutte le parti. Il presidente Trump, ancora una volta, smentisce con veemenza questo o qualsiasi altro incontro a sfondo sessuale“.

E ad ulteriore conferma, lo stesso Michael Cohen ha reso pubblica una email del 2016 a firma Stormy Daniels in cui vengono smentiti qualsiasi “rapporto sessuale o relazione romantica” con Trump e si afferma che “le voci che io abbia ricevuto denaro da Donald Trump sono completamente false“.