Donald Trump promette un rapporto sulle origini cinesi del Coronavirus

Lo fa all’indomani delle dichiarazioni sulle prove che il Covid-19 sia nato in un laboratorio di Wuhan.

Donald Trump promette un rapporto sull’eventuale origine cinese del Coronavirus. Non ha dubbi sul fatto che la Cina abbia taciuto informazioni importanti sulla portata della pandemia e sulla sua provenienza.

Anche il segretario di Stato, Michael Pompeo, ha dichiarato che ci sono «enormi prove» che dimostrano come il Coronavirus sia nato in un laboratorio di Wuhan, la città da cui tutto è iniziato.
«Presenteremo un rapporto molto forte su ciò che pensiamo sia successo. E penso che sarà conclusivo»: ha affermato Donald Trump. E poi: «La mia opinione è che abbiano fatto un errore. Hanno provato a coprirlo. Hanno provato a spegnerlo, proprio come un fuoco».

Michael Pompeo
Michael Pompeo

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Trump: “Prove sull’origine del virus in laboratorio a Wuhan”

Gli Stati Uniti sono pesantemente compromessi dal Covid-19, dal punto di vista sanitario ed economico. Il Paese si prepara, infatti, a una fase di recessione. I rapporti con la Cina, quindi, non sono dei migliori e non pare cambieranno tanto presto.

«La singolare attenzione dell’amministrazione Trump nel ritenere la Cina responsabile della pandemia cancella ogni possibilità residua che gli Stati Uniti e la Cina mettano in pausa la loro concorrenza strategica in vista delle elezioni»: ha dichiarato Ashley Townshend, direttore della politica estera e della difesa presso il Centro Studi degli Stati Uniti dell’Università di Sydney.

Sebbene la Cina abbia evitato di criticare apertamente il presidente degli Stati Uniti, il ministero degli Esteri, il 30 aprile, ha accusato alcuni funzionari statunitensi di aver tentato di «spostare la propria responsabilità per la cattiva gestione dell’epidemia su altri».

Il Wuhan Institute of Virology ha dichiarato che non ci sono prove che, mentre studiavano i Coronavirus provenienti dai pipistrelli, possedessero un ceppo precedentemente sconosciuto. Yuan Zhiming, direttore del laboratorio di biosicurezza nazionale della città, ha affermato: «Non è assolutamente possibile che il virus abbia avuto origine dal nostro istituto». Intanto, però, Donald Trump promette un rapporto.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, perché è più pericoloso dell’influenza?