Donna cattura l’occhio perfetto della tempesta

Una donna inglese ha fotografato l’occhio della tempesta Ciara prima che iniziasse a devastare parte del Regno Unito e dell’Irlanda.

Una donna è riuscita a catturare l’occhio perfetto della tempesta Ciara. Lo ha fatto poco prima che quest’ultima provocasse il caos nel Regno Unito, in Irlanda e non solo. Cosa si può vedere dalle foto? La formazione di nuvole attorno alla luna piena innanzitutto. Si tratta di immagini che fanno pensare all’apertura di una sorta di occhio vigile di madre natura sul mondo.

Le foto sono state scattate da Sarah Hodges, una donna di 48 anni originaria di Bolton, città a nord-ovest di Manchester. La Hodges, la sera dell’11 febbraio, ha notato la luna splendente e, con la semplice intenzione di condividere la foto con i suoi amici, ha cominciato a scattare foto.

Utilizzando un Samsung S9, la donna ha fatto alcune foto che, inizialmente, ha pubblicato su Facebook. Lo ha fatto senza rendersi minimamente conto che, di lì a poco, gli scatti sarebbero diventati virali.

In breve tempo, gli scatti di Sarah hanno ottenuto oltre 2.300 like e sono stati condivisi da più di 3.500 persone, che hanno elogiato le straordinarie fotografie, parlando di “terzo occhio della natura”.

LEGGI ANCHE: 2017 YZ4, l’asteroide che oggi sfiorerà la Terra

Il punto di vista dell’autrice delle foto

La donna, che lavora da anni nella bottega di un fornaio, nel corso delle numerose interviste che le sono state fatte, ha sottolineato di aver scattato le foto poco dopo le 21.30 di sera dalla finestra della sua camera da letto.

Sarah, che ha parlato di sé come di una persona ossessionata dalla luna, dal tramonto, dall’alba e dal mare, è consapevole di essere stata fortunata per il fatto di essere riuscita a scattare foto così belle con un semplice smartphone.

Concludiamo ricordando che la tempesta fotografata per caso da Sarah – che non ha modificato in alcun modo le impostazioni della fotocamera del telefono – ha rivelato l’impronta di un dinosauro che avrebbe camminato sulla Terra almeno 130 milioni di anni fa. La misteriosa impronta è stata rinvenuta lo scorso 12 febbraio sull’Isola di Wight.

LEGGI ANCHE: Tempesta di fulmini in India, morte 39 persone