Donna massacrata a colpi di martello. L’omicida: “Ecco perché l’ho fatto”

Una donna di 57 anni è stata uccisa a Roma a colpi di martello.

L’omicidio è avvenuto ieri sera – domenica 5 agosto – in via Corigliano Calabro.

Ad uccidere la donna è stato il convivente amico di 42 anni, originario di Terracina, autotrasportatore e con precedenti per furto e ricettazione, accolto in casa perché stava attraversando un momento di difficoltà.

Stando a quanto si è appreso dai Carabinieri, intorno alle 23, i due erano in casa e, dopo aver finito la cocaina, l’uomo ha chiesto dei soldi per comprarne dell’altra. In seguito al rifiuto della donna, l’uomo ha colpito con un martello in testa la 57enne fino a causarne la morte.

Dopodiché, il 42enne, a bordo dell’auto della donna, è fuggito e – come rivelato da lui stesso – ha pensato prima di togliersi la vita ma poi ha scelto di consegnarsi ai carabinieri della stazione di Latina nella mattinata di oggi.

L’uomo è stato quindi condotto al carcere di Latina.

Intanto, proseguono le ricerche di Eva, la pincher appartenente alla vittima e sparita: il cane non è stato trovato nell’appartamento della donna uccisa.