Donna morsa da un ragno rischia di morire. Oggi è in dialisi

Se l’è vista davvero brutta Claressa Coleman. Ha rischiato di morire per il morso di un ragno eremita marrone, uno dei più velenosi al mondo.

E’ accaduto lo scorso 26 giugno. La giovane, che vive a Batesville in Arkansas (USA), mentre dormiva è stata punta dall’aracnide. Claressa ha sentito un pizzicore, ma pensando alla puntura di una zanzara ha continuato a dormire.

Non si è preoccupata neppure quando il mattino seguente ha notato una macchia scura intorno alla presunta puntura di insetto tra la spalla e il braccio destro. E’ andata al lavoro come ogni giorno, ma quasi subito si è sentita male: dolori allo stomaco, nausea e vomito.
E’ andata al pronto soccorso e qui ha scoperto la terribile verità: non era stata punta da una zanzara, bensì da un ragno eremita marrone. Non solo: il suo corpo stava avendo una reazione allergica al potente veleno dell’animale.

La situazione è precipitata in brevissimo tempo: cuore, reni e polmoni hanno iniziato a malfunzionare. E’ stata attaccata a macchinari che svolgevano per lei le funzioni vitali, e i medici l’hanno sottoposta ad una potente cura antibiotica.

A metà luglio è stata dimessa. Oggi è finalmente a casa, ma anche se è fuori pericolo le sue condizioni sono comunque precarie. Continua ad essere attaccata ad un macchinario per la dialisi: i suoi reni potrebbero essere stati compromessi per sempre.

Getting to go home, but im stuck with dialysis… I have acute renal failure, there is a 50/50 chance that they my…

Pubblicato da Claressa Lanesse Coleman su Mercoledì 19 luglio 2017