Donna morta da un mese in casa, il suo cane l’ha vegliata

Dramma della solitudine a Mantova

Il corpo in avanzato stato di decomposizione nel box doccia e il cane, denutrito e disidratato in salotto, ma ancora con la forza di rispondere ai soccorritori.

È questa la scena che si è presentata ieri pomeriggio, lunedì 25 luglio, ai vigili del fuoco quando sono entrati in un appartamento al quarto piano nella prima periferia di Mantova.

Erano stati avvertiti dai vicini allarmati dall’odore nauseabondo che da tempo proveniva da quell’alloggio, abitata da una signora 59enne con il suo cane, che non vedevano da alcune settimane.

Da tempo avevano suonato alla porta, ma come risposta ottenevano solo i latrati del cane, sempre più fievoli mano a mano che i giorni passavano. Il primo esame medico sul corpo della donna parla di un decesso avvenuto probabilmente un mese fa e provocato da un malore causato dalle alte temperature.

Nella casa, tutta sigillata e molto calda, non è stato riscontrato alcun segno di effrazione e nel portafogli della donna c’era del denaro. Il cane, trovato in gravi condizioni, è stato soccorso e trasportato al canile municipale la Polizia locale sta rintracciando l’unica parente della donna morta, una sorella che vive altrove. Fonte: Ansa.

LEGGI ANCHE: Donna uccisa a coltellate dal compagno.