Donna sposa un aereo: il matrimonio dopo 6 anni di relazione a distanza

Michele Köbke, 30 anni, è affetta da oggettofilia.

donna sposa aereo

Quando si dice l’amore non conosce limite, ci si riferisce a storie come quella di Michele Köbke, berlinese che, alla fine di quest’anno, convolerà a nozze, dopo sei anni di relazione a distanza, con… un aereo.

donna sposa aereo

Un amore a prima vista

A quanto pare, quello tra Michele Köbke e l’aereo con cui convolerà a nozze è stato amore a prima vista. La donna, che sposerà il Boeing 737-800 alla fine di quest’anno con una cerimonia nei Paesi Bassi, lo ha visto per la prima volta nel 2014 all’aeroporto berlinese di Tegel.

Michele afferma di essere rimasta subito colpita dalle ali e dai propulsori dell’aeromobile. Da quel primo incontro, però, ha avuto la possibilità di vederlo solo attraverso un vetro.

Si è così accontentata di cullare, prima di andare a dormire, una replica più piccola di quello che ha definito il suo tesoro (Schatz in tedesco).

LEGGI ANCHE: Compleanno romantico per Michelle Hunziker con il marito Trussardi.

Il nuovo incontro

Le cose sono cambiate quando, lo scorso settembre, Michele è riuscita a incontrare di nuovo il suo amore. La giovane donna ha finalmente avuto la possibilità di stampare un bacio sulle lamiere dell’aeromobile da 40 tonnellate.

Raccontando del momento durante una delle interviste che ha rilasciato per narrare la sua storia, Michele ha parlato dei minuti passati nell’hangar come del momento più bello della sua vita.

L’incontro prematrimoniale è avvenuto il 1° maggio 2019 e, rispondendo alle domande del sito LadBible, la donna ha affermato di essersi goduta ogni millisecondo in compagnia dell’aereo e di ritenersi la donna più felice del mondo. Ha infatti dichiarato che, quando è con lui, ha tutto quello di cui ha bisogno.

La giovane donna descrivere l’aereo come “molto sexy”. Apprezza in particolare le sue ali. Come ricordato sempre nel corso dell’intervista a LadBible, quando le tocca le vengono i palmi sudati e si eccita.

La cosa più curiosa di tutta questa storia? Michele è innamorata di tutti i 737-800 (si parla di 5.000 unità in tutto il mondo).

Come si chiama la sua condizione?

La condizione di Michele è nota come oggettofilia. In questi casi, una persona manifesta attrazione sessuale per un oggetto inanimato. La ragazza tedesca ha parlato anche del punto di vista della sua famiglia che, a suo dire, sarebbe pienamente favorevole alla relazione.

La donna ha altresì affermato di sperare che presto la società arrivi ad accettare il suo amore per l’aereo con cui convolerà a nozze alla fine del 2020!

LEGGI ANCHE: Regionali, il M5S ha subito un’altra batosta politica.