Donna uccisa dall’ex compagno a colpi di fucile da caccia

Femminicidio a Villa Castelli (Brindisi)

A Villa Castelli, in provincia di Brindisi, in Puglia, una donna di 47 anni è stata uccisa a colpi di fucile da caccia dal suo ex compagno che si è poi impiccato nel garage di casa.

La donna, madre di due figli nati da una precedente relazione (una 27enne e un 21enne), stava andando a lavorare in un’azienda tessile quando l’uomo l’ha raggiunta per ucciderla, appena scesa dalla sua auto.

Sul posto i carabinieri e la polizia locale di Villa Castelli.

La vittima si chiamava Giuseppina Fumarola. Vito Sussa, invece, era il nome dell’assassino. Secondo gli inquirenti l’uomo non accettava la fine della relazione con la vittima. In casa aveva tre fucili e un pistola.

Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, Sussa ha atteso la donna davanti all’azienda tessile in cui lavorava, a poca distanza dall’appartamento in cui viveva il 52enne. Le ha sparato ed è fuggito a piedi. Alcune colleghe della vittima, sentendo gli spari, sono scese in strada e hanno visto l’assassino fuggire. Poi, alcune di loro hanno avuto anche un malore.

Foto da Repubblica.

LEGGI ANCHE: 72enne ucciso e tagliato a pezzi, la moglie ha confessato.