Dormire con il proprio cane aiuta a dormire meglio, ecco perché

Lo ha stabilito uno studio americano che ha tenuto sotto osservazione per cinque mesi un campione di 150 adulti.

Conforto e senso di sicurezza. Questi sono le benefiche conseguenze del dormire insieme al proprio amico a quattro zampe. Lo ha stabilito uno studio della Mayo Clinic di Rochester (Usa).

Nel dettaglio sono stati presi in esame 150 adulti sani e senza problemi di sonno. Per cinque mesi è stato tenuto sotto osservazione il loro sonno e quello del loro cane attraverso un dispositivo di monitoraggio che sia padroni che animali hanno indossato durante la notte.

Dai risultati è emersa la migliore qualità del sonno di chi aveva fido in camera con sé rispetto a chi lo lasciava fuori.

Oggi, molti proprietari di animali domestici sono lontani da loro per gran parte del giorno, e così vogliono massimizzare il tempo trascorso insieme quando sono a casa – spiega Lois Krahn, una delle autrici dello studio – averli in camera da letto durante la notte è un modo semplice per farlo. Godendo del comfort e sapendo che questo non avrà un impatto negativo sul sonno“.

Dunque fa bene dormire con il proprio cane o gatto. Ma attenzione: non nello stesso letto. Ognuno deve riposare nella propria “cuccia”. Lo studio americano, infatti, ha anche evidenziato un sonno più disturbato nei casi in cui gli animali si accucciavano sotto le lenzuola del padrone.

Leggi anche: 5 consigli per dormire bene e stare in forma.